Compito di fine vacanze

Per districarsi in questi mesi pieni di storie strazianti di profughi in fuga verso la ricca Europa la parola perfetta è EMPATIA.

Gran parte della popolazione reagisce a queste storie più con paura e sdegno che con pietà e accoglienza. Cerchiamo di immedesimarci in loro invece che proteggere il nostro orticello.

barcone immigrati profughi

Copio-incollo questo interessante pensiero che Emergency ha pubblicato sulla sua pagina Facebook.

Chiudi gli occhi e immagina.
Chiudili davvero, senza barare.

Ora apri la mano e lascia andare il tuo smartphone, tablet, pc. Non ce l’hai. Non ce l’hai mai avuto.

Immagina di non poter accedere a internet, non solo per 5 minuti perché la connessione è scadente….MAI.

E quindi non sai che accade là fuori. Dove va il mondo, che succede. Non sai come si vive negli altri paesi. Non sai se ci sono guerre, pace, se la gente lavora, se la vita è più facile. Credi di sì, ma non lo puoi sapere.

Eh già, perché devi immaginare di non avere nemmeno la televisione, di non poter leggere i quotidiani, di non aver accesso alla cultura. Non perché non ci sono libri attorno a te, ma perché non sai leggere. E non è stata una tua scelta.

Immagina di esserti svegliato alle 5 del mattino e di essere stato in piedi 2 ore prima che un camion si decidesse a caricarti nel cassone, tu con altre 60 persone. Vai al lavoro. Spacchi le pietre, grandi massi… fino a ridurle grandi come un sassolino.
Chissà che belle strade di cemento costruiranno non sai dove. Le spacchi con un martelletto consunto, una a una, dieci ore al giorno, sotto al sole cocente dei 50 gradi africani. Guadagni “la giornata”, pochi spicci. E torni a casa la sera sperando che quel camion domani ripassi e ti dia lavoro ancora.

Immagina di avere visto tua madre morire. Di un male incurabile che se l’è portata via poco alla volta. Forse, hai pensato, da qualche altra parte l’avrebbero curata. Ma l’unica cosa che sei riuscito a fare è rinunciare a una settimana di pane per te e tutta la tua famiglia per riuscire a pagarle il “native doctor”. Che non è servito a nulla.

Immagina di aver dormito per mesi nella stessa stanza con tua madre che si consumava poco a poco, che urlava nella notte di dolore. E tu non avevi nemmeno i soldi per comprarle degli antidolorifici.

Ora immagina di dover nasconderti per pregare il Dio che tuo padre ti ha insegnato. Immagina di doverti vergognare nel celebrare il Natale o il Ramadan. Immagina di dover dire ai tuoi figli che quelle preghiere che insegni loro a recitare sono un segreto da non rivelare a nessuno.

Immagina di guardare i tuoi figli svegliarsi ogni mattina alle 5, caricarsi pesanti secchi sulla testa e fare chilometri di cammino per andare a prendere l’acqua. Staranno in fila per ore aspettando il loro turno. Perché la gente è tanta. Perché la pompa dell’acqua funziona solo 2 volte alla settimana.

Immagina di dover scegliere solo uno dei tuoi figli per l’iscrizione a scuola. Solo uno. Non perché è una tua scelta. Ma perché non te la puoi permettere l’iscrizione per tutti. Chi scegli? Il più grande? Il maschio? Chi avrà più possibilità di riuscire a fare qualcosa?
Immagina di essere costretto a mandare gli altri a lavorare. A vendere gli accendini per strada. A spaccare le pietre pure loro.
Immagina di essere svegliato nel cuore della notte da un boato fragoroso che fa tremare le mura di latta della tua baracca.

Immagina di sentire spari. Soldati o ribelli che irrompono con un calcio nella tua stanza e nella tua vita. Ti rubano le poche cose che hai, forse ti spareranno addosso o violenteranno tua moglie davanti ai tuoi occhi.

Immagina ora che a tuo figlio più piccolo venga la febbre. La febbre alta. Immagina di non poterlo portare in ospedale. Lo vedi tremare davanti a te e non puoi fare nulla. Te lo carichi sulla schiena e fai un’ora di strada a piedi per arrivare in ospedale. Immagina che lì ti venga detto che il medico non c’è, che l’ospedale di notte non funziona. E allora provi in un’altra clinica, e poi in un’altra. Ma la risposta è sempre la stessa. Niente medico, niente medicine.

Immagina di tornare a casa e di dover tenere la mano di tua moglie che grida nella notte la sua disperazione per un figlio guardato morire di una semplice malaria.

Ora apri gli occhi. Riappropriati della tua vita. Del tuo smartphone.
Non temere, tutto questo a te non accadrà mai. Ma non per questo significa che non sia vero. Che non stia accadendo proprio in questo momento in un dove imprecisato a un qualcuno sconosciuto.

Perciò ti prego… immagina ogni tanto… fermati a riflettere prima di dire la tua opinione o di scrivere il tuo prossimo commento sui social network riguardo agli immigrati che sbarcano sulle coste italiane.

Poi potrai dire e fare ciò che vuoi, ma prima chiudi gli occhi e immagina anche solo una di queste cose.

Bisognerebbe sempre riflettere sulle parole. Sono un’arma molto potente. La più grande. Si può fare la guerra anche solo con le parole.

Immagina. Pensa di essere uno di loro. Forse scapperesti anche tu.

— Sara, infermiera di EMERGENCY. E tutti noi.

p.s. con questo ovviamente non voglio dire che accettare indiscriminatamente tutti i profughi sia la cosa giusta da fare. Ovviamente bisogna muoversi per risolvere la situazione, limitando e regolando i flussi migratori. Ma questi ragionamenti si fanno DOPO l’emergenza. Adesso bisogna salvare e aiutare tutti, e se costerà qualche soldo… per una volta li avremo usati bene invece che buttarli in qualche grande opera che non serve a nulla.

  • Daniele Maggi

    parole ben dette!!!

  • Alessandro Buzzoni

    Sono d’accordo su tutto. Ammetto con discreta ipocrisia che da quando faccio il pendolare però odio tutti gli extracomunitari…. Si comportano da merde. Urlano. Parlano al telefono strillando. Il vagone sembra un cazzo di canile. Mi stanno sul cazzo anche gli italiani se fanno così. Ma capita raramente che gli italiani lo facciano. Quando lo fanno odio pure loro sia chiaro.

  • Luana Lapirla

    Immagina che le multinazionali petrolifere la smettano di sovvenzionare e corrompere i politici (o presunti tali) africani per permettere loro di fare i propri porci comodi, in più a discapito delle più basilari regole per non inquinare, immagina che le multinazionali sia americane che europee, che estraggono diamanti e tutti i tipi di materie prime, la smettano di sovvenzionare e fomentare guerre fratricide in ogni stato africano, immagina che la cia la smetta di farsi i c..zi di tutti fuorchè i propri, immagina….che un coglione di bassa lega qual’è salvini la smetta di dire cazzate, immagina…forse saremmo stati rapiti dagli alieni.
    …Extraterrestre vieni a portarmi via! – così cantava Finardi.

    • paolonesi

      @ LUANA LAPIRLA
      da paolonesi 26 ago 15
      .
      Carissima Luanita,..,,,,,,,,,,,,,.allora senti questa.
      .
      Noi italiani pruduciamo le conserve di pomodoro per fare pastasciutte e pizze soprattutto.
      .
      Dunque abbiamo un mercato interno, ma anche uno esterno; cioè a dire esportiamo passato di pomodoro .

      E dove lo esportiamo ? Lo esportiamo nel Senegal (o paesi simili).
      .
      Le nostre esportazioni hanno un costo così basso che i produttori di passato di pomodori Senegalesi (o paesi simili) non hanno più convenienza a produrre pomodori per il passato di pomodoro, per la qual cosa LICENZIANO chi lavora in quei settori (industria e agricoltura).
      .
      Che fanno allora i licenziati Senegalesi (o di paesi simili) ?
      .
      Per non morire di fame vengano in Calabria e fare “i precari stranieri sfruttati” nei campi italiani e per l’industria del pomodoro in Italia, la quale poi esporta i passati di pomodoro in Senegal (o paesi simili) a basso costo – perché paga i “precari stranieri sfruttati” con salari da fame – …………………. e il ciclo si perpetua !!! ……………… fantastico vero !?
      ,
      vallo a dire ai Leghisti !
      .
      Ciao carissima…………Paolo

    • Aristarco

      Immagina che le multinazionali petrolifere la smettano di sovvenzionare e corrompere i politici (o presunti tali) norvegesi per permettere loro di fare i propri porci comodi, in più a discapito delle più basilari regole per non inquinare, …

      Ops! … non risulta che le multinazionali petrolifere abbiano solo anche iniziato a sovvenzionare e corrompere i politici (o presunti tali) norvegesi per permettere loro di fare i propri porci comodi e nel rispetto delle basilari regole per non inquinare, …

      • Luana Lapirla

        Non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire.

        • Aristarco

          Non c’è peggior cieco di chi si volta dall’altra parte, allorquando qualcuno gli indica un qualcosa di reale e concreto, ma che vistosamente entra in rotta di collisione con i propri ideologici pregiudizi.

          • Luana Lapirla

            Non mi pare che tu faccia onore al tuo nickname, anzi, proprio il contrario, i norvegesi fanno comunque parte della combriccola cattolica europea, non sono certo i peggiori, anzi, sono molto meno corruttibili di noi italiani, guarda che anche l’eni ha le sue belle indagini su finanziamenti illeciti a politici africani, se sei aggiornato a riguardo, basta con le frittate ribaltate per favore, di reale e concreto ci sono solo le intromissioni europee in territorio africano, non mi pare sia mai avvenuto il contrario e quei disperati che vorremmo ricacciare indietro a calci nel culo sono il prodotto di tali intrusioni. Sarebbe ora che l’europa, un’europa mai stata così piccolina e meschina, si prendesse le proprie responsabilità, forse saremmo ancora in tempo a porre qualche rimedio. Calci in culo solo agli arabi mussulmani e ai cattolici, allora si che forse riusciremo a sistemare un pò di cose, volevi risposte razziste? le hai avute.

          • Aristarco

            Luana Lapirla scrive: “[…] i norvegesi fanno comunque parte della combriccola cattolica europea, […]

            RE: I Cattolici rappresentano ben l’1,21% della popolazione. Esempio paradigmatico in effetti del modo in cui scrivi, sciatto e grossolano, infarcito dei più noiosi e triti luoghi comuni terzomondisti. Se – a tuo parere – il sottoscritto non fa onore al proprio nickname, tu invece te lo sei scelto in modo appropriato.

            Cordialità

            Aristarco

          • Luana Lapirla

            Io ho dato delle indicazioni ben precise, sia riguardo all’eni, sia riguardo alle interferenze e intrusioni in territorio africano, tu mi attacchi a livello personale, tipico di chi non ha argomentazioni serie, cattolici o protestanti cambia poco, usare certe strategie in europa da parte delle multinazionali, non sarebbe così facile, ma in Africa tutto è ammesso, è terra di conquista, è terzo mondo e allora si è giustificati, tanto vivono nelle capanne e chi se ne frega del loro credo, chi se frega se la natura per loro è la grande madre e allora giù a fotterla…

          • paolonesi

            @ LUANA LAPIRLA
            da paolonesi 3 set 15
            .
            Luanina……!
            cerca se puoi di non prestar fianco a banali sciocchezze storiche.
            Aristarco ha ragione, ma io ti dico di più !
            Il Nord Europa generalemnet non è cattolico: …ha una cultura protestante (e calvinista, ma siamo lì !).
            .
            Al contrario dei cristiano/cattolici, per i quali il “guadagno” o “profitto”, in generale “denaro”, è sempre stato, dal Medioevo in poi, “sterco del diavolo” (Le Goff, Paolo Prodi, Carlo M.Cipolla ecc. ecc.), i Protestanti hanno da sempre considerato come uno scopo utile alla vita, cioè benevolo, cioè da persone “virtuose”, ma con l’accortezza che “il profitto” doveva essere finalizzato a opere di bene ! .
            .
            [Secondo J.Le Goff l’economia Alto Medievale non poté imporsi proprio per il fatto che gli enormi profitti del Capitale venivano impiegati (a parte i finanziamenti alle attivissime banche dell’epoca, le quali a loro volta finanziavano le Guerre) per la costruzione delle Cattedrali Gotiche] – [Esiste però una disputa col Prof. P.Prodi ! se tiinteressa te la spiego a parte !]
            .
            Insomma, volevo dire che i nordici protestanti sono assai più accorti e assai meno ipocriti al denaro rispetto ai cattolici. Difficle corrompere qualcuno in Norvegia (o paesi nordici). Inoltre sopra certi livello di reddito (mi sembra 1 mil. di €.) pagano l’ 85% di TAXE !!!! Eppure le Società non emigrano verso i paradisi fiscali come in Italia ecc. ecc.
            .
            Insomma sono gente assai più seria.
            Però hanno il petrolio ! (e noi solo questo cavolo di marmo bianco ! Anche se ora l’ ENI ha trovato quel gigantesco deposito di GAS in Egitto, con l’esclusiva del 100% di sfruttamento…mah…vediamo che farà !).
            Però hanno una alto tasso di suicidi, anche se il sistema sociale è molto, molto migliore del nostro !
            (o forse dipende dalla mancanza di luce ? ….mah !)
            .
            “Calci in culo solo agli arabi mussulmani e ai cattolici !”…ma Luanina, che dici !
            .
            Ti pare sia il modo di argomentare per una signora !?
            E perché poi solo a loro ?
            Perché non ai corrotti, ai voltabandiera, agli evasori, a chi esporta le Ditte per pagare meno salari, a chi imbroglia, ai mafiosi, ai preti pedofili (seeeeeeeee……figurarsi ! Piuttosto, per non farsi processare,….muoiono !), ai calciatori, al Capitale Finanziario e le sue crisi, ai Banchieri, agli ex-Agnelli, ai VIP in generale,……………..se mi metto ad elencarli tutti mi ci vogliono almeno 3 gg. di fila !
            .
            Luanina, se vuoi argomentare, argomenta bene !
            Non prestare fianco con cose di cui non sei sicura.
            .
            Beh, smetto….ti avrò rotto abbastanza !

          • Luana Lapirla

            Non mi pare di avere detto cose sbagliate, non sono stata ad argomentare tanto, perchè non mi va di essere prolissa e petulante, ma tutto quello che dici, era sottinteso, daccordo sulla generosità di un più “ampio respiro” in fatto di distribuzione di calci in culo, per il tasso di suicidi, non saprei proprio, sono stata più volte in Finlandia e non so proprio cosa ci possa essere che non va nei finlandesi, una cosa è certa, che nei week end, si rovesciano letteralmente dal bere, non so se questo influisca poi sulla percentuale di suicidi. I finlandesi inoltre sono concreti, ma di poche parole, vedi anche Raikkonen, forse danno per scontato che alle parole seguano azioni coerenti, ma questo atteggiamento, può provocare forti delusioni e le conseguenze possono anche essere devastanti.

  • Aristarco

    Dentro di me – riguardo al problema dell’immigrazione – ho un angelo, cioè un dottor Henry Jekyll – da una parte – e – dall’altra parte – anche un piccolo diavolo, cioè un piccolo Mister Edward Hyde.

    Al dr. Jekyll piace questo articolo.

    Al sig. Hyde non tanto. Ed ecco che – fin da subito – comincia a mugugnare.

    Intanto, il sig. Hyde, inizia con il polemizzare sulla disponibilità che in molti posti vi sia una connessione scadente, o nulla. Indubbiamente è vero, ma è anche vero che quasi non c’è immigrato senza un bel telefonino. Magari – certo – anche di seconda mano, anche cinese, ma il telefonino non può mancare in mano all’immigrato. E non manca.

    Nella classe di mio figlio – scuola media superiore – c’è una ragazza di colore. Se racconti a questa ragazza che in Africa non c’è televisione, non ci sono quotidiani, non c’è accesso alla cultura,… ti sbrana. E sostiene – fumando dalle narici e con gli occhi fiammeggianti – che è tutta una vigliacca propaganda razzista per far credere alla gente che gli africani sono ancora come selvaggi.

    Il lavoro è scarso, ma tutti sostengono che l’Africa è ricchissima di pregiate materie prime che non aspettano altro che essere raccolte: perché aspettare le cattive e sfruttatrici multinazionali straniere invece di organizzarsi in cooperative?

    Di mali incurabili si muore anche qui, nell’opulento Occidente. E se non si ha la disponibilità di un briciolo di cure, la mamma non dura dei mesi, allorquando la malattia incurabile invade il suo corpo, ma solo qualche giorno. Con una agonia forse più breve e pietosa di quella che è nei nostri ospedali.

    Non ho ben capito il fatto di dover nascondersi per pregare il Dio. Se questo avviene perché alcuni connazionali sono dei fanatici religiosi che odiano il tuo Dio e non comprendono il concetto di “libertà religiosa”, cosa aspetti a prendere un arma e – insieme ai tuoi fratelli, islamici e animisti e cristiani che credono alla tolleranza – sterminarli tutti quanti?

    E se vedi i tuoi figli svegliarsi ogni mattina alle 5, e fare tanta fatica, e fare una vita misera e in costante competizione “[p]erché la gente è tanta”, … e se poi ti trovi a “dover scegliere solo uno dei tuoi figli per l’iscrizione a scuola” e a mandare gli altri “a vendere gli accendini per strada, a spaccare le pietre pure loro” … perché cazzo non ci hai pensato prima di concepirne così tanti???

    E se sei svegliato nel cuore della notte da un boato fragoroso e senti gli spari ed ecco entrare in scena soldati o ribelli che irrompono con un calcio nella tua stanza e nella tua vita e ti rubano le poche cose che hai, e violentano tua moglie davanti ai tuoi occhi… cosa cazzo aspetti a prendere un arma e – insieme ai tuoi fratelli, islamici e animisti e cristiani che credono alla tolleranza e alla giustizia – sterminarli?

    Immagina ora che a tuo figlio più piccolo venga la febbre. Probabilmente ha la malaria. E allora te lo carichi sulla schiena e non fai un’ora di strada a piedi, ma ne fai tre di giorni, fino ad arrivare in un ospedale dove c’è del chinino. Ma non puoi farlo. Perché non hai solo due figli. Se ne avessi solo due, uno lo porti con te in ospedale e l’altro lo lasci alla vicina di casa per tre giorni . Vicina di casa che ha due figli. Il problema è che tu hai dodici marmocchi e la vicina di casa, con i suoi altrettanti dodici figli, non può tenere – anche solo per tre-sei giorni – una mezza cinquantina di persone da sfamare. E così lasci morire un figlio, per la necessità di accudire agli altri undici.

    Ma alla fine vi una cosa che fa molto imbestialire mr. Hyde ed è la falsamente rassicurante frase “Non temere, tutto questo a te non accadrà mai”. Palle! Nessuno può rassicurare nessuno. Un crash di sistema per l’intera società è invece CERTAMENTE dietro l’angolo. Forse farà capolino domani. Forse non si affaccerà mai. Ma nessuno lo sa.

    È un altra frase che fa arrabbiare Hyde: “Pensa di essere uno di loro. Forse scapperesti anche tu.” E forse anche no. E se avessi intorno a me, persone che “sentono” come me, non fuggirei di sicuro.

    E quando vedo alla televisione tutta quella gente sui barconi, non posso non pensare che il nostro welfare già in cattive acque, non potrà che affondare, e non posso non pensare la maggior parte dei delinquenti oggi sono extracomunitari, e…
    Jeckill:”Uffa… pensi troppo, caro Hyde, e rilasci solo parole al vento!”
    Hyde:”Come sarebbe “parole al vento”?”
    Jeckill:”Vuoi mitragliare i barconi che attraversano il Canale di Sicilia?”
    Hyde (a denti stretti):”… No, sono esseri umani come noi!”
    Jeckill:”E allora basta con questo mugugno. Non hai scelta. Salvini parla per raccogliere voti, ma sono (abbastanza) convinto che neppure lui sparerebbe ai barconi”.
    Hyde:”Diventeremo tutti più poveri! Io diventerò più povero. Mio figlio diventerà più povero.”
    Jeckill:”È probabile.”
    Hyde:”Ma io non voglio diventare più povero. Non è giusto. Ci saranno pure altri sistemi per bloccare questi immigrati!”
    Jeckill:”Sistemi “seri” che possano pacificamente bloccare l’esodo non ne conosco. L’unico modo “serio” che conosco è quello di sparare. Sei disposto a mitragliare i barconi dei migranti per questo?”.
    Hyde (desolatissimo):”No”.
    Jeckill:”E allora smetti di mugugnare, e continua semplicemente a cercare di fare il meglio che puoi, in ciò che fai. Su quello che ha prodotto questo esodo non puoi farci nulla e né sai cosa ci riserverà il futuro. Esiste solo l’oggi. E oggi, come ieri e come domani, non pensare per un attimo di esitare a lanciare un salvagente, se vedi un migrante che sta affogando nel Canale di Sicilia”.

    • Luana Lapirla

      Anch’io soffro di questo sdoppiamento di personalità, ma quando vedo questi disperati che pur di fuggire ad una morte certa, tentano quella che ormai è diventata una roulette russa, non posso fare a meno di pensare che un giorno, potrei trovarmi nella stessa situazione, le multinazionali le porcate le fanno, eccome, documentatevi un pò su chi era Ken Saro-Wiwa e se le porcate le fanno le multinazionali, pensate a quello che possono fare quelli che vendono armi, se i problemi fossero solo quelli della passata di pomodoro non credo che sarebbero dei grossi problemi caro paolonesi, vorrà dire che loro si metteranno ad esportare banane o datteri o sabbia del deserto, visto che ne hanno tanta, il problema è quando anche un solo individuo cerca di darsi da fare per il proprio popolo e questi sistematicamente lo eliminano fisicamente. Questo è un problema! Non posso fare a meno di sperare, per mio figlio in un mondo migliore, ma sinceramente come stanno andando le cose negli ultimi anni mi viene da concludere con la stessa solita e scontata frase “si stava meglio quando si stava peggio”. Una volta i politici erano tali, gli stati avevano una struttura e delle istituzioni, poi ci hanno fatto credere nel dio dell’economia, ci hanno fatto credere che fa parte del gioco e della natura umana la “flessibilità” la capacità di adattamento, ma coloro che spingono in quella direzione sono gli stessi che hanno i soldi per COMPRARSI LE REDINI DEL GIOCO. A noi rimangono solo i ruoli di comparse e burattini, quindi io credo che almeno tra burattini, la solidarietà debba essere la base! Altrimenti finiremo anche noi a farci la guerra tra poveri. Io credo sia questa la dura realtà con cui dovremo fare i conti nell’immediato e non possiamo sperare nemmeno nella salute, anche quella è un lusso per i burattini come noi.

      • paolonesi

        @ LUANA LAPIRLA
        da paolonesi 27 ago 15
        .
        Carissima Luana,……datti una calmata…pleeeeeeeease !
        .
        Questi sdoppiamenti di personalità “schizofrenica” (come nel divertentissimo post dell’amico Aristarco) non mi hanno mai convinto, (ma d’altra parte non sono uno psicanalista anche se conosco bene l’argomento, purtroppo – !), preferisco l’approcio filosofico.
        .
        Quando ti ho parlato del “passato di pomodoro” mi sembra di averlo fatto passare come una “sciocchezza da nulla” rispetto al resto; volevo solo fare un esempio “minimo” – si fa per dire ! – rispetto alle altre tragedie di questi tempi. Ma certe volte, con questo sistema di dialogo, o si scrivono o si capiscono fischi per fiaschi. Diciamo allora che forse è stata colpa mia a non precisare bene: ok ?
        .
        Inoltre i Senegalesi (o di altri paesi) non potranno mai mettersi a commerciare banane o datteri (sarebbe la stessa cosa !), né tantomeno sabbia, visto che, almeno per ora non è commerciabile. Scarica da internet il bellissimo film “Queimada” con una stupenda interpretazione di Marlo Brando, che ti spiegherà come funzionano le cose in questo senso.
        .
        Per quanto riguarda quel tuo: “non posso fare a meno di pensare che un giorno, potrei trovarmi nella stessa situazione”
        ti faccio presente che spero proprio che a te queste cose non succedano, ma che solo in Inghilterra in pochi anni sono emigrati circa 500.000 ragazzi in cerca di nuove prospettive (non so ancora quani in Germania o Francia ecc.).
        Quindi “quasi” quelal realtà l’abbiamo anche noi….quasi !
        Non così drammatica perché non vanno con i barconi, ma insomma, per me è quasi-uguale….quasi !
        .
        Inoltre quel “tuo” (ma in realtà di molti “altri” conservatori): “si stava meglio quando si stava peggio” è una cavolata !
        Non si sta né peggio, né meglio……si sta così e basta !
        Inutile pensarci ! I “paradigmi storici” sono quello che sono, e quindi vanno affrontati con realismo, lucidità e intelligenza – toh ! mi sembra di aver fatto una fortografia di Salvini……ahahahahahahahah ! –
        .
        Una volta i politici erano quello che erano……”politici”; oggi non sono più nulla, solo gente che vuole il potere costi quello che costi, tanto qualcuno le tasse le paga; molti no, ma tanti sì; per cui sono soldi che entrano così…..quindi basta fare le ripartizioni…….questa è la politica oggi !
        .
        Qualche politico (o tutti) si arrabbieranno a leggere queste parole, e diranno che non è vero, e che qualche politico esiste ancora, ma quei politici che esistono ancora non sono più “politici”, perché “esclusi”. Gli altri, come diceva Sciascia, sono solo dei “quaqquaraqquà !
        .
        Che poi le Multinazinali fanno quello che fanno era scontato: come mai allora i c.d. “politici” non se ne sono mai accorti ? O non volevano accorgersene ? O erano indaffarati a ripartirsi le tang…..pardòn….le “dazioni” e non se ne sono accorti ?
        Mah !
        .
        E per quanto riguarda i “burattini”, anche questo si doveva capire entrando in Europa. il “Governo Europeo”, che non esiste, ma che se esistesse sarebbe “visto” o “considerato” “lontano” dalla gente degli stati membri; “incapibile” di fronte ai reali interessi delle comunità di appartenenza; “astruso” nelle sue leggi o direttive (diametro delle zucchine e delle vongole ecc.). Ma non si è capito !
        Non si è capito che esiste prima una cultura di base che genera quel “paradigma storico” che poi forma e fa accettare una Comunità nella sua interezza.
        .
        Basta, qui mi fermo.
        Non esiste “schizofrenia” in questo senso.
        O si accettano i cambiamenti storici, oppure “non si vogliono accettare” ! (Volontà di Potenza di Nietzsche !)
        O si è di Destra o non-si-è-di-Destra ….et rien ne va plus !

        .
        Ciao carissima………Paolo

        • Luana Lapirla

          Bravo per l’analisi punto per punto, è un buon atteggiamento critico, i cambiamenti storici si cerca di attuarli nel momento in cui si vive, ma per il momento non se ne vedono, non vedo gli europei uscire dall’Africa, questo è l’unico cambiamento possibile, in quanto da secoli e secoli sono gli europei ad interferire e non il contrario “n’est pas?”, visto che ti piace il francese, in italia dove sono la destra e la sinistra??? c’erano forse una volta, adesso ci sono i cattolici “cosiddetti” democratici, i cattolici di centro e i cattolici di sinistra, i comunisti che fine hanno fatto? tutti pentiti, come i mafiosi.

          Le multinazionali e i c.d. politici (cd sta per cosiddetti?), certo che non vedono, sono gli “unti” dai signori, ecco perchè si stava meglio quando si stava peggio, un tempo almeno c’erano le IDEOLOGIE, qualcuno si scandalizzerà a vedere questa parola, ma almeno non era il dio denaro a farla da padrone, forse era meglio sentirsi sempre sull’orlo di una guerra nucleare, che vedersi sfuggire la vita per uno stipendio di m.rda che non hai perchè non trovi lavoro, perchè dicono loro, ti fa bene non avere nessuna certezza nella vita.
          CHE GRAN COSA L’ECONOMIA.

          Stendo un velo pietoso sul tuo “amico” aristarco, qualsiasi commento sarebbe….

          • paolonesi

            @ LUANA LAPIRLA
            da paolonesi 28 ago 15
            .
            Uééééééé….Luanina…..non mi toccare l’amico Aristarco !
            Non lo conosci ancora bene !
            .
            Eppoi, se hai letto bene, lui afferma con la sua formidabile divertentissima metafora che dentro di sé albergano, come in tutti, sia Mr. Jackill che Mr. Hyde, ma chi vince poi è Jackill, cioè quello che lancia il salvagente all’immigrato che sta affogando senza curarsi dei costi e delle spese relative al suo alloggio, mantenimento e quanto altro.
            Anzi…..Aristarco è convintissimo della superiorità del “suo” Jackill nei confronti del “suo” Hyde. Non ha nessun dubbio !
            Ed io non mi permetto di certo di mettere in dubbio ciò che Aristarco dice !
            Poi magari abbiamo idee diverse su alcuni argomenti, ma sulle “convinzioni” o “scelte” o “volontà di potenza” altrui non esistono in me dubbi alcuni.
            .
            E’ un po’ come nella religione cristiano/cattolica.
            Emanuele Severino afferma che il c.d. (cosiddetto) “credente” in realtà: “crede di credere”.
            Ma come puoi ben capire, visto che hai una certa intelligenza e curiosità di conoscere, tra il “credere” e il “credere di credere” ci passa una bella differenza (addirittura ci passa pari pari un intero Universo).
            Questa differenza, a mio modesto avviso, è un’Etica, ma che cosa intendo qui per Etica è un po’ lungo, ma in seguito se vorrai si potrà cercare di capire.
            .
            Dunque chi ha una simile Etica in effetti può permettersi di “credere”, non di “credere di credere”.
            E perché dunque, possedendo a mio avviso un’Etica simile, dovrei dubitare di Aristarco ?
            .
            L’ECONOMIA è assai peggio di quello che esponi !
            Di base sono un “econometrico”, cioè uno statistico che si interessa di Economia. L’ho insegnata per diversi anni (come Draghi, per intenderci) e Aristarco non è molto addentro a questa materia, per cui fa delle imprecisazioni sulle quali non mi metto a polemizzare, se la pensa così avrà i suoi motivi, magari polemici o provocatori.
            .
            Insisto però sulla Globalizzazione (T. Piketty – “Il Capitale nel XXI secolo”)
            A livello mondiale si è seguita la linea della scuola del liberismo economico di Von Mises e di Von Heyeck (scuola di Vienna, ma poi passata a S.Francisco, USA), il cui “CREDO” è in sintesi:
            lasciate assolutamente libero il Mercato perché il Mercato ha i suoi meccanismi di aggiustamento, raggiungendo sempre un punto di perfetto equilibrio “
            (per esempio il prezzo delle merci: se le scarpe sono troppo care non le compra nessuno o perlomeno pochi le comprano, per cui al negoziante conviene abbassare un po’ il prezzo. Ma se il prezzo è troppo basso, molti le comprano, ma il negoziante poi, se i costi superano i ricavi, fallisce. Per cui dovrà rialzare un po’ i prezzi, fino al punto di equilibrio perfetto).
            Perlomeno è questo che insegnano nelle università di Economia. !
            Purtroppo le cose non stanno così….e si sa bene !…..e si è sempre saputo !
            Solo che a livello mondiale agiscono altre forze, più semplici, addirittura “elementari”, ma maledettamente efficaci.
            .
            Insomma Luanina, se vuoi capire un po’ come va l’andamento della Borsa devi cercare di capire 2 cose (solo 2 sono sufficienti !): l’AVIDITA’ e la PAURA , che non sono proprio cose economiche, ma casomai psicologiche….ti pare !?
            E’ così che funziona !
            Basta vedere l’andamento del Mercato Cinese, col crollo che ha avuto, e i suoi riflessi sulle Borse Americane e Europee !
            Ma sono mesi che si sapeva che sarebbe successo !
            Però i media ci marciano !
            E danno la colpa agli immigrati !
            .
            Bhaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!! che palle !
            .
            Uffaaaaaa……accidenti Luanina…..non volevo mica farti lezioni di economia !
            Però ormai è andata….è così…..chiedo venia !
            .
            Non ti sto poi introdurre il nostro Hegel e la sua dialettica, nel caso Jekill/Hyde, perché anche qui ce ne sarebbe da far notare !
            Vabbeh, dai la pianto qui !
            .
            Ovvia Luanina, stammi bene, non te la prendere mai, che è meglio la salute che ‘sta roba…….eheheheheheh…..ciaooooo………Paolo
            .

            .

          • Luana Lapirla

            Speriamo in Jack, ma che non sia lo squartatore…

          • Aristarco

            Come si fa a confondere Jack the Ripper con il dottor Henry Jekyll?

          • Luana Lapirla

            Non siamo noi ad essere razzisti, sono loro che sono napoletani!

          • paolonesi

            @ LUANA LAPIRLA
            da paolonesi 30 ago 15
            .
            Luanina….Luanina…..è una vecchissima battuta !….che poi non fa nemmeno molto ridere !
            .
            Tu pensa che c’è sempre un SUD di “qualchecosa” !
            .
            Quando ero militare negli Alpini in Alto Adige, sai i trentini e gli altoatesini che dicevano di me che sono toscano ?
            Dicevano che ero “un terrun !”…ma ti rendi conto ?
            .
            E sai che facevo io ? Mi incazzavo ?
            Noooooooo….mi mettevo a ridere e gli rispondevo che che loro non avevano la minima idea di chi fosse “un terrore” e che se l’Italia fosse geograficamente “rovesciata” i “terroni” sarebbero stati loro !
            .
            Ma tantè…..! Mah……!

    • paolonesi

      @ ARISTARCO
      da paolonesi 27 ago 15
      .
      Aristà……Sempre divertente…..eheheheheh…..ma hai colto uno dei problemi importanti: la SCHIZOFRENIA dei nostri tempi.
      .
      Parlando con la Luanina poco fa, ho appunto sottolineato questo aspetto schizofrenico della nostra epoca, ma tu mi hai dato lo spunto per fare una piccola osservazione:
      .
      Da una parte si vorrebbe essere “buonisti” e accettare bene le emigrazioni; dall’altra parte esiste la “paura” di ritrovarci in mezzo ai guai perché i Migranti ci invadono, ci rubano il lavoro e le risorse, depauperano le disponibilità INPS prendendo le pensioni (quei disgraziati !), depauperano il nostro welfare, sono delinquenti perché, si sa, i poveri, essendo poveri, per campare delinquono ecc. ecc.
      Siamo sicuri che è Hyde solo a pensarla così e non anche Jackill e viceversa ?
      .
      Ma, come ho detto sempre, io vedo nella schizofrenia un che di “salvifico”. La schizofrenia ci è necessaria per riuscire a vivere nelle nostre società.
      Sono di sinistra (si fa per dire !), ma se toccano i miei interessi divento di destra, e viceversa !
      (per es, se devo piazzare per lavoro un figlio con una raccomandazione, si prende un migrante che magari – quel pezzente – ha la laurea ed è assai più intelligente di mio figlio !,,,,ma è solo un esempio che ho sentito l’altra settimana !)
      .
      Hai fatto una bella e divertente tirata con Mr. Hyde e Mr. Jeckill, ma fammi fare precisare appena un poco (sennò annoierei):
      .
      Hyde: non mitraglierei i barconi !
      Bugia: siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
      Jackill: nemmeno Salvini mitraglierebbe i barconi !
      Bugia…..si che li mitraglierebbe se prendesse, “democraticamente”, almeno il 50% + 1 dei voti !
      Hyde: …………diventeremo tutti più poveri. Mio figlio sarà più povero !
      Bugia: l’impoverimento dipende dalla globalizzazione e dall’arricchimento di enormi capitali in mano all’ 1% della popolazione mondiale, nonché dalle speculazioni finanziarie internazionali che hanno voluto e vogliono ridurre i salari per abbassare i costi delle merci (ci sono altre componenti causali che qui non intrometto, ma che tuttavia non c’entrano con i Migranti. Inoltre una bella fette di INPS è pagata da loro, altrimenti il sistema, a lungo andare, non reggerebbe).
      JECKILL: “….e non esitare a lanciare un salvagente se vedi che un migrante affoga”
      HYDE un salvagente da gettare ? . Cavolo ! e chi lo paga poi ? e chi paga il marinaio che lo getta ? e il costo del gasolio delle navi di salvataggio chi lo sostiene ? la CE ? seeeeee….i soldi della CE vengono rubati dai c.d. politici (a quanto pare qualcuno ci specula pure !). Cmq poi ‘ste spese ce le faranno pagare con aumenti di tasse !
      .
      Ecc. ecc. ….. poi, ora, proviamo a invertire le parti sostituendo Jackill con Hyde !
      Che succederebbe ?
      .
      Siamo sicuri che Jackill è un “buono” e Hyde un “cattivo” ?
      Che l’uno esclude l’altro ?
      Che i due personaggi sono radicalmente alternativi ?
      O magari hanno ragione o torto ambedue contemporaneamente e la SCHIZOFRENIA appare proprio nella scelta da fare sul momento a secondo dei personalissimi interessi ?
      Ma se la SCHIZOFRENIA appare a seconda degli interessi del momento, allora significa che la SCHIZOFRENIA è salvifica !!!
      L’inconscio non obbedisce al c.d. “Principio di Contraddizione” !
      In ogni caso infatti l’ ITALIOTA assume di aver ragione, salvandosi sempre e in ogni caso !
      Basta far apparire la faccia di Jackill o di Hyde al momento opportuno !

      .
      Ehhhhhhhhhh……mammamia…..com’ è difficile la vita !
      ,
      Naturalmente, sia chiaro, NESSUN RIFERIMENTO AI PRESENTI O A CHI CI LEGGE !
      .
      Mah….vi avrò annoiato abbastanza,,,,,I suppose !
      .
      Devo andare a vedere una mostra di pittura ora…..almeno quella mi rilassa, ma se la Critica d’Arte (è una donna stasera) dice cavolate….beh….suppongo che farò la solita “sparata”…e non scherzo MAI con l’Arte !
      .
      Ciaooooooo………….Paolo

      • Aristarco

        Siamo sicuri che è Hyde solo a pensarla così [cioè in modo da “diavolo”] e non anche Jackill [cioè in modo da “angelo”] e viceversa ?
        RE: Sì.

        Hyde: non mitraglierei i barconi !
        Bugia: siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
        RE: Il mio Hyde non mente. Perché dovrebbe mentire un personaggio inventato di sana pianta e riportato in un dialogo su una pagina web di un blog, scritto dal sottoscritto in modo anonimo, firmato con un nickname? Perché dovrebbe mentire? Non ha senso.

        Jackill: nemmeno Salvini mitraglierebbe i barconi !
        Bugia…..si che li mitraglierebbe se prendesse, “democraticamente”, almeno il 50% + 1 dei voti !
        RE: Non è riportato nel programma della Lega.

        Hyde: …………diventeremo tutti più poveri. Mio figlio sarà più povero !
        Bugia: l’impoverimento dipende dalla globalizzazione e dall’arricchimento di enormi capitali in mano all’ 1% della popolazione mondiale, nonché dalle speculazioni finanziarie internazionali […]
        RE: non condivido. La globalizzazione rende in genere l’umanità più ricca, ma qua e là possono esserci delle sacche di stagnazione come l’Italia. É un po’ come la vita media. Negli ultimi dieci anni è cresciuta di uno zero virgola qualcosa a livello mondiale (ed è in continua crescita – a parte durante i periodi dei due conflitti mondiali – dall’inizio del secolo scorso). Ma – ad esempio – in Russia è diminuita.

        “[…] vogliono ridurre i salari per abbassare i costi delle merci […]
        RE: … che quasi nessuno potrà acquistare, a causa dell’abbassamento dei salari. Logico.

        […] Inoltre una bella fette di INPS è pagata da loro […]
        RE: A parte il fatto che oggi c’è la pensione contributiva, rimane la considerazione che oggigiorno l’affare migranti è chiaramente a bilancio negativo: sta arrivando una gigantesca e apparentemente inarrestabile fiumana di persone a cui dare vitto e alloggio e di cui solo in piccola parte troverà un lavoro che darà luogo a contributi pensionistici.

        JECKILL: “….e non esitare a lanciare un salvagente se vedi che un migrante affoga”
        HYDE un salvagente da gettare ? . Cavolo ! e chi lo paga poi ? e chi paga il marinaio che lo getta ? e il costo del gasolio delle navi di salvataggio chi lo sostiene ? la CE ? seeeeee….i soldi della CE vengono rubati dai c.d. politici (a quanto pare qualcuno ci specula pure !). Cmq poi ‘ste spese ce le faranno pagare con aumenti di tasse !
        RE: Bè, anche se usassero i soldi della Comunità Europea, sarebbero pur sempre soldi che “ab ovo” prendono il volo dal mio e dal tuo portafoglio, nel momento in cui si pagano le tasse.

        Siamo sicuri che Jackill è un “buono” e Hyde un “cattivo” ?
        RE: sì. Li ho inventati così.

        Che i due personaggi sono radicalmente alternativi ?
        RE: Per essere alternativi, sono alternativi. Poi albergano entrambi dentro di me. Jeckill è un po’ più grosso e Hyde non è così cattivo come vuol far credere. Anche se non ci metto comunque la mano sul fuoco.

        Ehhhhhhhhhh……mammamia…..com’ è difficile la vita !
        RE: Condivido.
        ,
        Naturalmente, sia chiaro, NESSUN RIFERIMENTO AI PRESENTI O A CHI CI LEGGE !
        RE: Vale anche per me.
        .
        Mah….vi avrò annoiato abbastanza,,,,,I suppose !
        RE: Ed io pure.

        Devo andare a vedere una mostra di pittura ora…..almeno quella mi rilassa, ma se la Critica d’Arte (è una donna stasera) dice cavolate….beh….suppongo che farò la solita “sparata”…e non scherzo MAI con l’Arte !
        RE: … e perché?

        Ciao

        Aristarco

        • paolonesi

          @ ARISTARCO
          da paolonesi 28 ago 15
          .
          Aristà….se la “critica” dice cazzate, io farò la solita “sparata”.
          Perché ?
          Perché mi chiedi perché ?
          Mi sembra ovvio che di fronte alle solite “cavolate estive dei critici sul lungomare” cerco di far capire qualcosa anche a costo di provocare, come ho “provocato” chi ha letto il mio post sui migranti e sulla schizofrenia.
          .
          Ma, Aristà, mica stavo contestando la tua di schizofrenia (schizofrenia salvifica perché tu l’hai riportata ironicamente, e l’ironia e soprattutto l’auto-ironia è sempre un qualcosa di positivo), però, credimi, il problema che ho posto è serissimo e sta assumendo toni sempre più gravi: il tuo Mr. Hyde e il tuo Dr. Jackill sono interscambiabili a seconda delle convenienze, ovvero, se vuoi, citando ancora T.Kuhn, a seconda del “paradigma storico” che si viene formando attualmente !
          .
          Inoltre l’errore che facciamo un po’ tutti sta nel credere negli “assoluti”, laddove invece tutto è relativo.
          Non esiste un Mr. Jackill “puro”; non esiste nemmeno un Mr. Hyde “puro” (sempre in senso statistico ovviamente).
          La RELATIVITA’ è un qualcosa che alberga in tutto l’Universo …a quanto pare !
          .
          L’unica possibilità che un Mr. Jackill sia veramente “buono” sta nell’ ETICA profondamente inserita nella nostra mente (anche se poi questa a sua volta può essere variabile col tempo, ma in ogni caso MAI contradditoria, almeno nei fondamentali).
          Ma anche Mr. Hyde potrebbe essere veramente “cattivo”, ma solo nel caso che adotti un CINISMO RIVOLTANTE tipo un Salvini per intenderci (al quale non interessa minimamente che i migranti muoiano oppure no, che vengano accolti oppure no, a lui interessa solo ed unicamente il POTERE !)
          .
          Nel caso invece dei Pentastellati non ho ancora capito bene che cavolo vogliono, per cui per ora li inquadro generalmente come Mr. Jackill/Hyde, a seconda delle circostanze…..Mah !
          .
          Ciao….Paolo

      • Luana Lapirla

        Alla faccia della schizofrenia! mi sa che se vai da uno psichiatra lo fai diventare scemo.

        • paolonesi

          @ LUANA LAPIRLA
          da paolonesi 28 ago 15
          .
          Lo faccio diventare scemo lo psichiatra?…Luanina….non ce n’é bisogno !……eheheheheheheheh
          .
          ciaooooooooooooo…….Paolo

          • Luana Lapirla

            Ciao, non parlavo a te, rispondevo ad Aristà, comunque tutto ok, saluti.

            —-Messaggio originale—-

            Da: notifications@disqus.net

            Data: 28/08/2015 10.10

            A:

            Ogg: Re: Comment on Compito di fine vacanze

            a:hover,
            a:hover span {
            color: #1188d2!important;
            }

            .button-cta:hover {
            color: #ffffff!important;
            background-color: #1188d2!important;
            }

            .button-cta:hover span {
            color: #ffffff!important;
            }

            #outlook a {
            padding: 0;
            }
            body {
            width: 100% !important;
            }
            .ReadMsgBody {
            width: 100%;
            }
            .ExternalClass {
            width: 100%;
            display:block !important;
            }

            @media only screen and (max-device-width: 480px) {
            html {
            -webkit-text-size-adjust: 100%;
            }
            .content {
            width: 100%;
            }
            table {
            border-collapse: collapse;
            }
            h2.headline {
            font-weight: 700;
            font-size: 20px!important;
            margin-bottom: 5px;
            }
            .button-cta {
            display: block!important;
            padding: 0!important;
            }
            div.header {
            padding-top: 20px;
            }
            div.footer {
            padding-bottom: 20px;
            }
            }
            }

            p.mod-tools a:hover {
            color: white!important;
            background: #8c989f!important;
            }

            @media only screen and (max-device-width: 480px) {

            td.avatar,
            td.spacer {
            width: 38px!important;
            }

            td.avatar img,
            td.spacer img {
            width: 28px!important;
            }

            }

            –>

            “@ LUANA LAPIRLA
            da paolonesi 28 ago 15
            .
            Lo faccio diventare scemo lo psichiatra?…Luanina….non ce n’é bisogno !……eheheheheheheheh .
            ciaooooooooooooo…….Paolo”

            Settings

            A new comment was posted on Blog(0): astenersi perditempo

            paolonesi (Guest):

            @ LUANA LAPIRLA
            da paolonesi 28 ago 15
            .
            Lo faccio diventare scemo lo psichiatra?…Luanina….non ce n’é bisogno !……eheheheheheheheh .
            ciaooooooooooooo…….Paolo

            4:10 a.m., Friday Aug. 28

            |

            Other comments by paolonesi

            Reply

            paolonesi’s comment is in reply to

            Luana Lapirla:

            Alla faccia della schizofrenia! mi sa che se vai da uno psichiatra lo fai diventare scemo. Read more

            You’re receiving this message because you’re signed up to receive notifications about replies to luanalapirla.

            You can unsubscribe
            from emails about replies to luanalapirla
            by replying to this email with “unsubscribe”
            or reduce the rate with which these emails are sent by
            adjusting your notification settings.

  • Maria

    e chi non è d’accordo? siamo persone che sanno e possono ragionare, quando siamo soli e tranquilli davanti al nostro schermo, ma non so, non sono sicura se tutti noi saremmo gli stessi se dovessimo rinunciare alle nostre abitudini per far posto all’altro. Bisogna essere pronti ed educarci all’empatia con l’altro, con il profugo, ma entrare in empatia anche con ciascuno di noi davanti al migrante… che cavoli, non è certo facile, ma doveroso mi pare di sì!

    • Luana Lapirla

      Io per esempio faccio molta ma molta fatica a non prendere posizioni razziste nei confronti dei mussulmani (1 o 2 esse?),non li sopporto davvero, non mi piacciono i cattolici, ma i mussulmani proprio…così non integrati, con quella scarsissima cultura del proprio aspetto, così chiusi nel loro mondo di false interpretazioni pseudo religiose e soprattutto quella odios posizione nei confronti delle donne, considerate impure, ma porco d’un mondo ladro, ma dove siete usciti con quei cervelletti marci??? anche voi siete passati dallo stesso buco, un minimo di rispetto ed amor proprio!? eccheccazzo…
      scusate i francesismi, grazie.

  • Renato

    Ciao Sig. e Sig.ra
    Aiuto finanziario per rompere con le difficoltà di denaro. Avete un progetto ? Una necessità di finanziamento o altri ? Potete ottenere di prestito al tasso d’interesse da 2 al 3,5% all’anno secondo la vostra necessità a più di € 3.000.000
    N/B: “Un credito vi impegna e deve essere rimborsato. Verificate le vostre capacità di rimborso prima di impegnarsi„

    Conttato: cristinaallegri09@hotmail.it

  • Gionia Pizzario

    Testimonianza di un prestito in 24 ore per il vicino a una signora cristiana e molto seria, vorrei inforrmarvi che a seguito di molte pubblicazioni del record di banche come sta cercando di prestito per più di 2 anni ho avuto il mio prestito di 23000 € tra particolare attraverso questa signora CINZIA Milani può aiutare come me,che sono nel bisogno esso è raggiungibile indirizzo e-mail: cinziamilani62@gmail.com