Scrivere un blog è davvero istruttivo. Si impara sempre qualcosa di nuovo.

Parlando di fisica quantistica o della trasformata di Fourier si scopre un mare di gente interessata all’argomento (30mila visite!), alcuni miei testi sono stati usati da professori di scuole superiori e pubblicati in giornali che trattano di matematica.

Scrivendo di ateismo ho avuto un riscontro pazzesco e inaspettato (oltre 1000 commenti, molti dei quali davvero interessanti).

Scrivendo di omeopatia sono pure finito sul British Medical Journal, oltre a rischiare la denuncia… (ma adesso leggere il mio nome sulla pagina wikipedia di Boiron non ha prezzo).

Purtroppo non sono sempre rose e fiori.

Due mesi fa ho scritto un post contro la “dieta del gruppo sanguigno” di un tale “dottor Mozzi”, un personaggio molto particolare che va’ alla grande sulle TV regionali del nord Italia… quest’uomo qui:

Il dottore in tutta la sua innegabile sapienza

Il dottore in tutta la sua innegabile sapienza

Le balle che quest’uomo dice quotidianamente sono talmente evidenti che il 90% delle persone cambia canale o lo guarda divertito… il problema sono quel 10%. Il 10% di TANTE persone sono comunque un sacco di gente (ho più di 1000 visitatori al giorno per quell’articolo) e gran parte di queste si sono riversate sul mio blog tempestandolo di commenti super positivi a favore di questo genio della medicina (update: mi dicono che nei forum e pagine facebook pro-Mozzi ci sia una chiamata alle armi contro questo blog… spiegato l’arcano!)

L’articolo in questione è questo: “Le balle della dieta del Dottor Mozzi“.

(Amici medici mi prendono in giro per come riesca a perdere tempo con queste sciocchezze, ma queste sciocchezze sono evidentemente seguite da moltissime persone, vale quindi la pena cercare di spiegare meglio le proprie ragioni)

Visto che è impossibile rispondere uno ad uno ai commenti (faccio fatica a leggerli ed approvarli, figuriamoci rispondere), faccio una risposta comulativa qua. Vorrei chiarire subito che io non ce l’ho con queste persone (a parte i toni un po’ troppo accesi di alcuni commenti), spesso è gente che ha avuto un brutto rapporto con la medicina ufficiale, che sicuramente non è perfetta. Anzi vi dirò di più, sono convinto che la medicina moderna spesso spersonalizzi troppo la cura, che invece dovrebbe adattarsi di più alla persona e tener conto anche dei bisogni “psicologici” prima che quelli del corpo.

1) Mi dite che non posso parlare perchè non sono medico.

Verissimo, non sono un medico, infatti non mi sognerei mai di dirvi cosa mangiare e come mangiare, non scriverei mai una nuova teoria su come curare le persone malate di qualche grave malattia… quello che io faccio è riportare gli evidenti motivi per cui la teoria alla base della dieta del gruppo sanguigno non hanno alcuna base scientifica, per quello non serve essere luminari.
Bisogna saper dove cercare e cosa cercare, c’è tantissima documentazione online, è necessario distinguere idee personali e leggende metropolitane da articoli scientifici seri e documentati.

Se poi vogliamo essere proprio pignoli, Mozzi è un medico “semplice”, senza specializzazione, potrebbe fare giusto il medico di base… i dietologi seri sono persone specializzate in “Scienze dell’Alimentazione” e devono studiare 4 anni in più.

2) Mi dite che non posso parlare prima di aver provato la dieta in prima persona

Per dire che Wanna Marchi è una truffatrice devo prima comprare i suoi amuleti?
Per affermare che la fine del mondo del 2012 era una cazzata dovevo aspettare dicembre 2012?

Non è necessario “provare in prima persona” per analizzare le basi di una teoria scientifica… tra l’altro io sto benissimo usando latticini e mangiando pasta a volontà, non vedo perchè dovrei mettermi a dieta e perdermi questi piaceri solo perchè lo dice un tizio in TV!

3) Alla mia domanda di “portare prove” rispondete “portane prima tu”

Prima di tutto l’onere della prova è di chi propone teorie “rivoluzionarie”, insiema alle quali si dovrebbero portare subito “prove schiacciante” validate e verificabili… ovviamente non è questo il caso.

Comunque visto il clamore suscitato da questi libri (i primi sono americani, Mozzi ha copiato e dovrebbe pagare un bel po’ di diritti di copyright a Peter D’Adamo e soci) ci sono stati svariati studi sull’argomento, con risultati evidenti:

Test su 1400 persone in Canada “findings do not support the ‘Blood-Type’ diet hypothesis”, pubblicato su PLOS One:
http://www.plosone.org/article/info%3Adoi%2F10.1371%2Fjournal.pone.0084749

Meta-ricerca tra tutte le principali ricerche sull’argomento della dieta del gruppo sanguigno:  “No evidence currently exists to validate the purported health benefits of blood type diets”
http://ajcn.nutrition.org/content/early/2013/05/22/ajcn.113.058693.abstract

Al contrario, la nostra Dieta Mediterranea ha decine di studi a proprio favore, vi cito questo articolo genericoquesto sui buoni risultati contro il diabete, questo sulla durata della vita e e questo sulla riduzione degli infarti.

Non male eh? E non credo che le case farmaceutiche mi paghino per sponsorizzare frutta, verdura, olio e formaggi…

4) Mi dite che da quando siete passati alla dieta di Mozzi state benissimo, prima era un disastro

“Noi siamo quello che mangiamo” non è un detto popolare, è la pura verità. Mangiare in modo sano e regolare è fondamentale e un’alimentazione sregolata può davvero causare grossi e inaspettati problemi al nostro corpo.

Quindi è assolutamente possibile che cambiando la propria dieta si possa stare decisamente meglio (o peggio). Le varie diete di Mozzi, variabili in base al gruppo sanguigno, sono tutte povere di latticini e glutine, due alimenti difficili da digerire e spesso causa di allergie e intolleranze. Inoltre Mozzi spinge molto sui legumi e sulla verdura, uniti ad attività fisica.

Ovvio quindi che molte persone possano stare meglio entrando in un regime così controllato magari abbandonando una dieta base di pane, mortadella e peperone grigliato 🙂

Il punto però non è questo. Se Mozzi si limitasse a dare consigli su come stare meglio, non se lo filerebbe nessuno (sarebbe onesto, ma non farebbe audience!)

Il vero problema con Mozzi, e con lui altri che hanno suscito anche maggior clamore (Vanoni con Stamina, la cura Di Bella, Giuliani che “sente” i terremoti), mischiano nelle loro teorie alcune verità (il glutine causa intolleranze, il latte è duro da digerire, le staminali hanno potenziale potere curativo, etcetc) a tante pericolose BALLE e ad un generale rancore verso la scienza “crudele” che blocca le cure o gli studi perchè non vuole ammettere i propri errori.

Così facendo questi pseudo-scienziati (raramente hanno veramente studiato per fare i ricercatori) creano attorno a sè un alone di speranza e di fedeli che provano miglioramenti nella propria condizione, a volte disperata (magari anche solo grazie all’effetto placebo, fattore importantissimo in tante malattie).

Generalmente queste teorie sono più che altro dei bei racconti, ad esempio Mozzi parla dei gruppi sanguigni dicendo che il gruppo 0 è il più antico e quindi collegato al nostro essere “cacciatori” (e quindi si possono mangiare carne ma non fagioli, patate e caffè), mentre il gruppo A è legato al nostro essere “agricoltori” (sì alla soia e alle verdure, da evitare carne, alcol…), il gruppo B è classico delle “tribù nomadi” (tollerano i latticini ma devono stare lontano da pomodori e pollo), il gruppo AB è quello “moderno” (Mozzi per questo gruppo sceglie gli alimenti pro e contro a casaccio, tipo NO alle arance e SI all’ananas).

Bella storia, peccato che sia una totale invenzione… sono più realistici gli oroscopi! Infatti non c’è nessuna prova che le diverse tipologie di gruppo sanguigno siano comparse in quei momenti storici, anzi ci sono studi che hanno rivelato la presenza di gruppi sanguigni A e B anche negli oranghi e nei gibboni. Il naturopata Peter D’Adamo si è inventato questa leggenda basandosi sul nulla e molti altri (tra cui Mozzi) l’hanno presa per vera e rilanciata in tutto il mondo.

Oltre al bel racconto Mozzi fornisce precisissime tabelle su cosa si deve mangiare e cosa no, arrivando ad un livello di dettaglio assolutamente ridicolo, ad esempio prendiamo l’esame del pesce legato al gruppo sanguigno A:

  • Alimenti benefici:carpa, cernia, coregone, lumache di terra, merluzzo, persico, salmone (non affumicato), sardine, sgombro, trota iridea
  • Alimenti neutri:luccio, palombo, pesce spada, ricciola, storione, tonno, trota salmonata
  • Alimenti nocivi: acciuga, anguilla, aragosta, aringa, branzino, caviale, cozze, gamberi, granchi, nasello, orata, ostriche, pesce gatto, polipo, salmone affumicato, sogliola, vongole, molluschi

Quindi il salmone fresco farebbe benissimo ma quello affumicato malissimo, il persico sarebbe ottimo ma il branzino pessimo? In base a cosa, scusa? La risposta non c’è, ovviamente è tutto dovuto “alla trentennale esperienza del dottor Mozzi che ha sperimentato su se stesso questo tipo di dieta, riscontrando molti aspetti positivi“.

Uh, caspita, altamente scientifico, complimenti!

5) Mi dite che il latte fa malissimo, non contiene calcio, fa venire il tumore, è tutto risaputo ma le case farmaceutiche pagano per mettere tutto a tacere

Non sarebbe il caso nemmeno di rispondere a certi personaggi che mi scrivono che il latte non contiene calcio (basta analizzarlo per avere una controprova, lo facevano anche 100 anni fa). Che il latte contenga il calcio è cosa buona, ma nessuno consiglia di berne ettolitri al giorno (quest’idea che ci siano degli alimenti miracolosi o iper-dannosi è ridicola).

Mozzi però sostiene pubblicamente (come ho mostrato nei video del post precedente) che il latte fa venire TUMORI, NECROSI, MORBO DI ALZHEIMER e la CATARATTA, evitare i latticini per lui è una panacea a tutti i mali.

Quest’idea lo differenzia dal libro di Peter D’Adamo (da cui ha rubato praticamente tutto il resto), ed è un’affermazione talmente grave che, non supportata da nessuna prova, meriterebbe la denuncia.

I latticini sono difficili da digerire, è risaputo. L’uomo ha iniziato a digerire il latte solo a partire da 7000 anni fa, con una mutazione genetica che ora ci consente di sintetizzare l’enzima lattasi anche in età adulta. In popolazioni come la nostra il latte è, in assenza di intolleranze, un alimento utile per tutte le età grazie alle alte percentuali di calcio, proteine e vitamine.

In certe zone del mondo però oltre l’80% della popolazione non beve latte perchè per loro rimane “geneticamente” indigeribile (in Cina ad esempio). Anche da noi molti hanno grossi problemi, soprattutto in età adulta, difatti esistono vari tipi di latte in commercio, per tutti gli stomaci.

Stessa cosa vale per il glutine, sostanza contenuta nella farina, un altro alimento che Mozzi considera devastante per il nostro corpo. Il glutine, si sa, è fortemente dannoso per i celiachi, nei quali durante la digestione di questa sostanza si sviluppano anticorpi che causano infiammazioni e alterazioni patologiche. Anche nelle persone non celiache però il glutine è una delle proteine meno digeribili per l’intestino.

Quindi è gioco facile per Mozzi dire di cancellare tutti i cibi con glutine e lattosio, sparando nel mucchio sicuramente una buona percentuale di persone parzialmente intolleranti che avranno subito dei benefici lasciando questo tipo di alimenti.

Peccato però che Mozzi non dica la verità, cioè che questi cibi sono difficili da digerire, ma condisce il tutto con delle gigantesche accuse a tutta la medicina, ai produttori di latticini, alla scienza, accusandoli di nascondere gli effetti tumorali (??) dei latticini per motivi economici.

Queste sue ridicole accuse, insieme con lo sbagliatissimo approccio di cancellare intere categorie di alimenti dalla dieta delle persone senza alcun reale controllo e regolamentazione rendono quest’uomo PERICOLOSO e rendono CONNIVENTE chi lo trasmette in TV o distribuisce i suoi libri.

Speriamo non succeda mai, ma se alcune persone dovessero cadere in problemi gravi a causa delle sue diete anti-scientifiche (già alcuni commenti nel precedente post parlavano di rischio-anoressia), qualcuno dovrà risponderne.

Io, nel mio piccolo, vi ho avvertito.

IN CONCLUSIONE

Fate come vi pare, se volete mangiare un sottoinsieme di quello che potremmo mangiare come esseri onnivori, fatelo pure, non sarò certo io a fermarvi, anzi…

Il mio consiglio però è di ANDARE DA UN DIETOLOGO SERIO, che ha studiato e sa come consigliarvi una dieta che, se proprio non volete il latte e il glutine, vi dia comunque le stesse sostanze nutritive tramite altri alimenti.

Se vi ammalate di qualche malattia non banale, ANDATE DA UN MEDICO SERIO, la medicina moderna ha permesso a gran parte della popolazione di superare gli 80 anni di vita, un miracolo raggiunto in 2 secoli (37 anni nel 1800, 48 anni nel 1900), dovremmo riconoscere questo incredibile successo ed esserne fieri!

Vi faccio notare solo 2 cose:

– La Risonanza Magnetica è un miracolo quasi fantascientifico!

Detta in modo molto semplificato: tramite magneti potentissimi, sfruttando le nostre conoscenze di fisica quantistica, si fanno orientare tutti gli atomi del nostro corpo nella direzione del campo magnetico (migliaia di volte più intenso di quello della Terra), assorbendo energia. Quando si smette di immettere energia i protoni si “rilassano” emettendo energia. Questa energia captata ed interpretata dal computer permette di creare l’immagine e sullo schermo del medico si possono vedere tutti i tessuti, in sezione o in tre dimensioni.

– I trapianti di organi stampati in 3D

Qui siamo alla vera fantascienza, ma tra pochi anni li avremo!
Siamo già alla fare avanzata di sperimentazione tra pochi anni si passerà dal trapianto di organi umani da paziente a paziente (cosa già eccezionale), a quelli da stampante a paziente! Infatti forse non sapete che esistono delle stampanti speciali che, dati i giusti “ingredienti” al posto dell’inchiostro e le giuste istruzioni tramite computer riescono a stampare in 3 dimensioni più o meno qualsiasi cosa. Per ora si è già stampato con successo un esoscheletro per la bimba Emma Lavelle, nata con malformazioni gravissime. (altre info qui).

Insomma, viva la scienza!