Scrivere un blog è davvero istruttivo. Si impara sempre qualcosa di nuovo.

Parlando di fisica quantistica o della trasformata di Fourier si scopre un mare di gente interessata all’argomento (30mila visite!), alcuni miei testi sono stati usati da professori di scuole superiori e pubblicati in giornali che trattano di matematica.

Scrivendo di ateismo ho avuto un riscontro pazzesco e inaspettato (oltre 1000 commenti, molti dei quali davvero interessanti).

Scrivendo di omeopatia sono pure finito sul British Medical Journal, oltre a rischiare la denuncia… (ma adesso leggere il mio nome sulla pagina wikipedia di Boiron non ha prezzo).

Purtroppo non sono sempre rose e fiori.

Due mesi fa ho scritto un post contro la “dieta del gruppo sanguigno” di un tale “dottor Mozzi”, un personaggio molto particolare che va’ alla grande sulle TV regionali del nord Italia… quest’uomo qui:

Il dottore in tutta la sua innegabile sapienza

Il dottore in tutta la sua innegabile sapienza

Le balle che quest’uomo dice quotidianamente sono talmente evidenti che il 90% delle persone cambia canale o lo guarda divertito… il problema sono quel 10%. Il 10% di TANTE persone sono comunque un sacco di gente (ho più di 1000 visitatori al giorno per quell’articolo) e gran parte di queste si sono riversate sul mio blog tempestandolo di commenti super positivi a favore di questo genio della medicina (update: mi dicono che nei forum e pagine facebook pro-Mozzi ci sia una chiamata alle armi contro questo blog… spiegato l’arcano!)

L’articolo in questione è questo: “Le balle della dieta del Dottor Mozzi“.

(Amici medici mi prendono in giro per come riesca a perdere tempo con queste sciocchezze, ma queste sciocchezze sono evidentemente seguite da moltissime persone, vale quindi la pena cercare di spiegare meglio le proprie ragioni)

Visto che è impossibile rispondere uno ad uno ai commenti (faccio fatica a leggerli ed approvarli, figuriamoci rispondere), faccio una risposta comulativa qua. Vorrei chiarire subito che io non ce l’ho con queste persone (a parte i toni un po’ troppo accesi di alcuni commenti), spesso è gente che ha avuto un brutto rapporto con la medicina ufficiale, che sicuramente non è perfetta. Anzi vi dirò di più, sono convinto che la medicina moderna spesso spersonalizzi troppo la cura, che invece dovrebbe adattarsi di più alla persona e tener conto anche dei bisogni “psicologici” prima che quelli del corpo.

1) Mi dite che non posso parlare perchè non sono medico.

Leggi il resto dell’articolo