Quasi un anno dopo il fattaccio che ha reso famoso questo blog per un paio di mesi (la minaccia di denuncia da parte della multinazionale Boiron), mi sembra giunto il momento di terminare gli articoli sull’omeopatia, che ne dite?

Nei precedenti post (che trovate qui) si è già discusso approfonditamente di come sia fisicamente e chimicamente IMPOSSIBILE che l’omeopatia abbia degli effetti curativi sul corpo umano che siano diversi da quello di un bicchiere di acqua, ma si è discusso ben poco degli effetti psicologici che in realtà rendono POSSIBILE alcuni “miracoli” omeopatici che tante persone sperimentano ogni giorno sulla propria pelle.

Sia ben chiaro, questi risultati “miracolosi” si possono raggiungere anche dando acqua ai pazienti al posto dei “farmaci” omeopatici, quello che conta è COME si somministra questo innocuo preparato e in che modo il paziente reagisce ad esso.

Effetto placebo

Il semplice fatto di sottoporsi a una forma qualunque di terapia giova ai pazienti.

Non si sapeva per quale motivo funzionasse, ma questo effetto è stato usato con successo da secoli, basti pensare ai santoni e ai dottori di secoli fa che riuscivano a guadagnarsi la fiducia del popolo “curando” i pazienti con metodi che oggi sappiamo essere poco utili o addirittura dannosi.

Ma adesso, che siamo nel XXI secolo, abbiamo capito cos’è questo effetto placebo?

Leggi il resto dell’articolo