Archivio di April, 2011

Obiettivo finale della società umana è l’evoluzione verso l’Homo Novus. Il nostro scopo è la liberazione dal dolore e dall’oppressione causata dalla catastrofe cosmica provocata dal governatore supremo della Confederazione Galattica, Xenu, che, 75 milioni di anni fa, ha portato diversi miliardi di alieni sulla Terra uccidendoli all’interno di un vulcano con delle bombe all’idrogeno.

Parola di Scientology, “religione” seguita da vari milioni di fedeli

Uno nasce nel XX secolo e pensa che nel corso della propria vita vedrà un sensibile miglioramento culturale nelle persone, ora che finalmente tutti hanno accesso ad una scuola pubblica di buon livello, infiniti libri da cui imparare e… Internet, fonte inesauribile di conoscenza (per chi sa coglierla).

Viste le enormi possibilità di crescita personale a cui possiamo aspirare da qualche decennio a questa parte verrebbe spontaneo credere che il popolo si sarebbe allontanato gradualmente dalle superstizioni e dalle credulonerie per arrivare in poche generazioni ad una sana consapevolezza di sè e del mondo.
Purtroppo l’evidenza ha distrutto la speranza di vedere una popolazione con i piedi per terra, che si costruisca delle opinioni personali basandosi sui fatti e non su quello che santoni, maghi e ciarlatani ci hanno propinato per millenni, forti della grave mancanza di conoscenza della scienza, dell’universo e della natura, conoscenze così lacunose che hanno sempre lasciato molto spazio all’interpretazione e alle capacità oratorie del ciarlatano di turno che sapeva inventarsi una storia credibile su quella divinità o quell’altro evento sovrannaturale.

Anno Domini 2011, e cosa ci tocca vedere?

[fbshare] Ci tocca veder arrivare il mago esorcista in mezzo a folle entusiaste, scoprire le migliaia di euro guadagnati dalla venditrice di amuleti in TV, sopportare che qualcuno si possa inventare una religione come Scientology ma soprattutto… dobbiamo vedere migliaia di persone, di ogni estrazione sociale, che si gettano nelle mani dell’impostore di turno cercando risposte facili ai propri complessi problemi della vita di tutti i giorni.

Ma veniamo a noi… che cos’è Scientology?

Nata nel 1954 dalle idee dello scrittore di fantascienza Ron Hubbard, Scientology è una vera e propria religione accettata in alcuni Stati (tra cui gli USA), che si fonda sulla credenza che l’uomo abbia enormi potenzialità nascoste a cui può avere un totale accesso solo attraversando una lunga sequenza di riti, corsi e… lauti pagamenti indirizzati alla sede centrale di Clearwater (Florida).

Partendo da un sistema di auto-aiuto (Dianetics), pensato per i centri di riabilitazione dall’alcol, dalle droghe e dai più vari problemi psicologici (prelevare adepti in gruppi di persone in difficoltà, con poca autostima e in cerca di uno scopo e un cambio di stile di vita è un classico di tutte le religioni), Scientology si caratterizza come una chiusissima setta di persone (alcuni milioni secondo certe stime!!!) che si autoalimenta e cresce grazie al denaro e al volontariato degli stessi militanti (guidati da una stretta cerchia di manager che detta le linee guida dell’associazione e gestisce gli enormi introiti come meglio ritiene).

Leggi il resto dell’articolo

Non siete Stato voi (Caparezza)

Vi segnalo il testo di una canzone presa dall’ultimo album di Caparezza, “Il sogno eretico”.

Davvero bel cd, davvero bei testi, consigliatissimo.

Caparezza

Un esempio di testo impegnato unito a musica e grande interpretazione, ecco “Non siete stato voi” (video e audio in fondo):

Non siete Stato voi che parlate di libertà come si parla di una notte brava dentro i lupanari.
Non siete Stato voi che trascinate la nazione dentro il buio ma vi divertite a fare i luminari.
Non siete Stato voi che siete uomini di polso forse perché circondati da una manica di idioti.
Non siete Stato voi che sventolate il tricolore come in curva e tanto basta per sentirvi patrioti.
Non siete Stato voi né il vostro parlamento di idolatri pronti a tutto per ricevere un’udienza.
Non siete Stato voi che comprate voti con la propaganda ma non ne pagate mai la conseguenza.
Non siete Stato voi che stringete tra le dita il rosario dei sondaggi sperando che vi rinfranchi.
Non siete Stato voi che risolvete il dramma dei disoccupati andando nei salotti a fare i saltimbanchi.
Non siete Stato voi. Non siete Stato, voi.

Non siete Stato voi, uomini boia con la divisa che ammazzate di percosse i detenuti.
Non siete Stato voi con gli anfibi sulle facce disarmate prese a calci come sacchi di rifiuti.
Non siete Stato voi che mandate i vostri figli al fronte come una carogna da una iena che la spolpa.
Non siete Stato voi che rimboccate le bandiere sulle bare per addormentare ogni senso di colpa.
Non siete Stato voi maledetti forcaioli impreparati, sempre in cerca di un nemico per la lotta.
Non siete Stato voi che brucereste come streghe gli immigrati salvo venerare quello nella grotta.
Non siete Stato voi col busto del duce sugli scrittoi e la costituzione sotto i piedi.
Non siete Stato voi che meritereste d’essere estripati come la malerba dalle vostresedi.
Non siete Stato voi. Non siete Stato, voi.

Non siete Stato voi che brindate con il sangue di chi tenta di far luce sulle vostre vite oscure.
Non siete Stato voi che vorreste dare voce a quotidiani di partito muti come sepolture.
Non siete Stato voi che fate leggi su misura come un paio di mutande a seconda dei genitali.
Non siete Stato voi che trattate chi vi critica come un randagio a cui tagliare le corde vocali.
Non siete Stato voi, servi, che avete noleggiato costumi da sovrani con soldi immeritati, siete voi confratelli di una loggia che poggia sul valore dei privilegiati come voi che i mafiosi li chiamate eroi e che il corrotto lo chiamate pio e ciascuno di voi, implicato in ogni sorta di reato fissa il magistrato e poi giura su Dio: “Non sono stato io”.

Lost in Lampedusa

Rubo da ilpost.it, come risolvere i problemi di Lampedusa (per appassionati del telefilm Lost)