[a metà pagina il link per scaricare il libro “Animal Farm” in inglese con traduzioni a margine]

“La fattoria degli animali” di George Orwell è senz’ombra di dubbio uno dei romanzi più belli di tutti i tempi (5° nella classifica dei romanzi del TIME).
Ciò che rende quest’opera una pietra miliare della letteratura moderna è l’estrema semplicità di lettura (che lo rende divertente anche per i bambini) in contrapposizione alla profondità metaforica della trama (è una lettura fondamentale per capire i sentimenti del popolo negli anni dell’ascesa e della fine del comunismo).

Con questa dura e disillusa novella Orwell infatti ha disegnato una straordinaria allegoria del fallimento della rivoluzione comunista in Russia, a partire dalle idee di uguaglianza di Marx fino al tradimento della rivoluzione di Stalin, passando per la rivoluzione russa del 1917 e l’allontamento di Trotsky.
Orwell, da buon Marxista democratico, dipinge gli anni del comunismo russo così come erano vissuti dal popolo sovietico e dai tantissimi europei che vedevano  in quel paese un possibile futuro più roseo, vedevano in quella stagione di lotte di liberazione una speranza per raggiungere la giustizia sociale e un modello economico che premiasse tutti e non solo le classi più agiate.
La delusione per il completo fallimento dell’ideale comunista traspare pagina dopo pagina.

[fbshare]Si può leggere Marx per una vita, si può studiare Lenin e la storia della Rivoluzione Russa, ma se si vuole realmente percepire l’iniziale senso di speranza, felicità e grande ottimismo post-rivoluzionario che lentamente si è trasformato in disillusione, tristezza e povertà… beh bisogna leggere “La Fattoria degli Animali”!!

La copertina di “Animal Farm”

Per chi volesse avventurarsi in questa grande (ma breve ed apparentemente semplice) opera, ho trovato su internet un ottimo sito (englishforitalians.com) che fornisce il testo in inglese con note a margine in italiano di tutto “Animal Farm”. Così è possibile leggere il libro in lingua originale senza doversi portare un vocabolario sotto mano per cercare le parole che non si riescono a capire.

Sul sito di Carmelo Mangano trovate tutti i capitoli in file pdf, ma per chi volesse stampare l’opera per leggerla “offline”, ho realizzato un libretto con i vari capitoli, aggiungendo la copertina e poco altro, giusto per semplificare il procedimento di stampa e rilegazione.
Il booklet lo potete scaricare cliccando qui:

Libretto “Animal Farm” rilegato per la stampa.

Per ottenere il libretto basta stampare il file pdf in fronte-retro, rilegando per il bordo più lungo e poi piegando i fogli a metà.

Grazie infinite a Carmelo Mangano per l’ottimo lavoro, vi consiglio di dare un’occhiata anche ai suoi corsi di inglese, in parte disponibili gratuitamente, in parte a pagamento (a prezzi modici, bisogna dirlo!).

Analisi dei personaggi

I vari personaggi del romanzo sono facilmente riconducibili ai loro veri ruoli nella rivoluzione sovietica:

  • Napoleon: Joseph Stalin
  • Snowball (Palla di Neve): rappresentazione di Leon Trotsky nella prima parte; più in generale rappresenta il “nemico comunista” che Stalin continuava ad evocare per mantenere uno stato di polizia e di continuo controllo.
  • I nove cani sono l’NKVD, la polizia segreta di Stalin
  • Squealer (Clarinetto): il capo della propaganda sovietica
  • Boxer (Gondrano): stereotipo del perfetto proletario dedito alla causa e al lavoro (Stakanov)
  • Mollie: la classe borghese e aristocratica
  • Old Major (Vecchio Maggiore): Karl Marx
  • Moses (Mosè) il corvo: la Chiesa Ortodossa
  • Le pecore: il popolo ignorante che appoggia il dittatore sempre e comunque
  • Le galline: i kulaki ucraini che si ribellano alla colletivizzazione
  • Mr. Jones: lo Zar Nicholas II
  • Mr. Pilkington: l’Inghilterra
  • Mr. Frederick: la Germania e Hitler
  • Il mulino a vento simboleggia l’industrializzazione della Russia, inizialmente osteggiata da Stalin e causa di forti attriti con Trotsky
  • La vendita di legname a Frederick indica il patto Ribbetrop-Molotov del 1939 (la Russia viene ingannata da Hitler che li attacca e viene sconfitto solo dopo una durissima battaglia)
  • Le uccisioni degli animali che confessano “spontaneamente” di essere alleati con Snowball indicano le purghe staliniste del 1936-1938

Dal web è possibile scaricare la versione audio mp3 di tutto il libro (in inglese, ovviamente), dal sito archive.org.

Come creare un booklet (con linux)

Un po’ per me stesso, un po’ per quei pochi che fossero interessati, mi segno qui sotto i vari passi effettuati per unire i file pdf e poi convertirli in un libretto facilmente stampabile:

  • Unire i file pdf con Ghostscript:
gs -q -dNOPAUSE -dBATCH -sDEVICE=pdfwrite -sOutputFile=libro.pdf file1.pdf file2.pdf ...
  • Trasformare pdf in ps per usare i pstool (level1sep è utile per mantenere i colori su certi dispositivi):
pdftops -level1sep libro.pdf libro.ps
  • Creare il libretto con psbook:
psbook libro.ps booklet.ps
  • Mettere 2 fogli per ogni pagina:
pstops "4:0L@.7(21cm,0)+1L@.7(21cm,14.85cm), 
      2R@.7(0,29.7cm)+3R@.7(0,14.85cm)" booklet.ps > AnimalFarm.ps
  • Riconvertire in formato pdf:
pstopdf AnimalFarm.ps

(grazie a Catnic)

Buona lettura!